Volume 4

Edizione Giuntina
   
VITA DI PULIDORO DA CARAVAGGIO
   
E MATURINO FIORENTINO.
   
PITTORI.
    Nell'ultima età dell'oro, che così si poté chiamare per gl'uomini
5   virtuosi et artefici nobili la felice età di Leone Decimo, fra gl'altri
    spiriti nobilissimi ebbe luogo onorato Pulidoro da Caravaggio di
    Lombardia, non fattosi per lungo studio, ma stato prodotto e creato
    dalla natura pittore. Costui venuto a Roma nel tempo che per Leone
    si fabbricavano le Logge del palazzo del Papa con ordine di Raffaello
- pagina 455 -

Edizione Torrentiniana
10  
POLIDORO DA CARAVAGGIO
   
E MATURINO FIORENTINO.
   
PITTORI
    È pur cosa di grandissimo esemplo e di averne timore il vedere la instabi-
    lità della fortuna rotare talora di basso in altezza alcuni, che di loro
15   fanno maravigliosi fatti e cose impossibili nelle virtù; perché risguardan-
    do noi i principii loro sì deboli e tanto lontani da quelle professioni che
    hanno poi esercitate, e poi vedendo con poco studio e con prestezza le
    opere loro mettersi in luce, e tal che non umane paiono ma celesti, di
    grandissimo spavento si riempiono alcuni poveri studiosi, i quali nelle
20   continue fatiche crepando, a perfezzione rare volte conducono l'opere
    loro. Ma chi può mai sperare da la invidiosa fortuna, a chi tocchi pure
    tanta grazia, che col nome e con l'opere sia condotto già immortale, se
    quando più si speri che i guiderdoni delle fatiche siano remunerati, ella
    come pentita del bene a te fatto, contra la vita di te congiura e ti dà
25   la morte? E non solo si contenta ch'ella sia ordinaria e comune, ma acer-
    bissima e violenta, faccendo nascer casi sì terribili e sì mostruosi che la
    istessa pietà se ne fugge, la virtù s'ingiuria, e i benefici ricevuti in
    ingratitudine si convertono. Per la qual cosa tanto si può lodare la pit-
    tura de la ventura nella virtuosa vita di Polidoro, quanto dolersi de la
30   fortuna mutata in cattiva remunerazione nella dolorosa morte di
    quello. E veramente la inclinazione della natura in tale arte per lui avu-
    ta fu sì propria e divina, che sicuramente si può dire che e' nascesse così
    pittore come Virgilio nacque poeta e come veggiamo alle volte nascere
    certi ingegni maravigliosi.
35   Era Polidoro da Caravaggio di Lombardia venuto a Roma ne' tempi
- pagina 455 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda