Volume 4

Edizione Giuntina
   
VITA DI MADONNA PROPERZIA DE' ROSSI.
   
SCULTRICE BOLOGNESE.
    È gran cosa che in tutte quelle virtù et in tutti quelli esercizii ne'
    quali, in qualunche tempo, hanno voluto le donne intromettersi con
5   qualche studio, elle siano sempre riuscite eccellentissime e più che
    famose, come con una infinità di esempli agevolmente potrebbe di-
    mostrarsi. E certamente ognun sa quanto elleno universalmente tutte
    nelle cose economice vagliono, oltra che nelle cose della guerra me-
    desimamente si sa chi fu Camilla, Arpalice, Valasca, Tomiri, Pan-
10   tasilea, Molpadia, Orizia, Antiope, Ippolita, Semiramide, Zenobia,
    chi finalmente Fulvia di Marcantonio che, come dice Dione istorico,
    tante volte s'armò per defender il marito e se medesima.
    Ma nella poesia ancora sono state maravigliosissime: come racconta
    Pausania, Corinna fu molto celebre nel versificare, et Eustazio nel
15   catalogo delle navi d'Omero fa menzione di Safo, onoratissima gio-
    vane (il medesimo fa Eusebio nel libro de' Tempi), la quale invero,
    se ben fu donna, ella fu però tale che superò di gran lunga tutti gli
    eccellenti scrittori di quella età; e Varone loda anch'egli fuor di
- pagina 399 -

Edizione Torrentiniana
   
PROPERZIA DE' ROSSI.
20  
SCULTRICE BOLOGNESE
    Gran cosa è che in tutte quelle virtù et in tutti quelli esercizii ne' quali,
    in qualunche tempo, hanno voluto le donne intromettersi con qualche stu-
    dio, siano sempre riuscite eccellentissime e più che famose, come con
    una infinità di esempli agevolmente può dimostrarsi a chi forse non lo
25   credesse. E certamente ognun sa quanto elleno universalmente tutte nelle
    cose economice vagliono, oltra che nelle cose della guerra medesimamente
    si sappia chi fu Camilla, Arpalice, Valasca, Tomiri, Pantasilea, Mol-
    padia, Orizia, Antiope, Ippolita, Semiramide, Zenobia, chi finalmente
    Fulvia di Marcantonio che, come dice Dione istorico, tante volte s'armò
30   per defender il marito e se medesima. Ma nella poesia ancora sono state
    maravigliosissime: come raconta Pausania, Corinna fu molto celebre nel
    versificare, et Eustazio nel catalogo delle navi d'Omero fa menzione di
    Safo, onoratissima giovane (il medesimo fa Eusebio nel libro dei Tempi),
    la quale invero, se ben fu donna, ella fu però tale che superò di gran
35   lunga tutti gli eccellenti scrittori di quella età; e Varone loda anch'egli
- pagina 399 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda