Volume 4

Edizione Giuntina
    dove il re, avendo avuto opere sue, gli era molto affezzionato e
    desiderava ch'e' colorisse il cartone della S. Anna; ma egli, secondo
    il suo costume, lo tenne gran tempo in parole. Finalmente venuto
    vecchio, stette molti mesi ammalato; e vedendosi vicino alla morte, si
5   volse diligentemente informare de le cose catoliche e della via
    buona e santa religione cristiana, e poi con molti pianti, confesso e
    contrito, se bene e' non poteva reggersi in piedi, sostenendosi nelle
    braccia d'i suoi amici e servi, volse divotamente pigliare il Santissimo
    Sacramento fuor del letto. Sopragiunseli il re, che spesso et amorevol-
10   mente lo soleva visitare; per il che egli per riverenza rizzatosi a sedere
    sul letto, contando il mal suo e gli accidenti di quello, mostrava tutta-
    via quanto avea offeso Dio e gli uomini del mondo non avendo
    operato nell'arte come si conveniva. Onde gli venne un parosismo
    messaggiero della morte; per la qual cosa rizzatosi il re e presoli la
15   testa per aiutarlo e porgerli favore acciò che il male lo allegerisse, lo
    spirito suo, che divinissimo era, conoscendo non potere avere mag-
    giore onore, spirò in braccio a quel re, nella età sua d'anni 75.
    Dolse la perdita di Lionardo fuor di modo a tutti quegli che l'ave-
    vano conosciuto, perché mai non fu persona che tanto facesse onore
- pagina 36 -

Edizione Torrentiniana
20   intendendo ciò, partì et andò in Francia, dove il re, avendo avuto
    opere sue, gli era molto affezzionato e desiderava ch'e' colorisse il cartone
    della Santa Anna: ma egli, secondo il suo costume, lo tenne gran tempo in
    parole. Finalmente venuto vecchio, stette molti mesi ammalato; e vedendo-
    si vicino alla morte, disputando de le cose catoliche, ritornando nella via
25   buona, si ridusse a la fede cristiana con molti pianti; laonde confesso e con-
    trito, se bene e' non poteva reggersi in piedi, sostenendosi nelle braccia de'
    suoi amici e servi,volse divotamente pigliare il Santissimo Sacramen-
    to fuor del letto. Sopraggiunseli il re, che spesso et amorevolmente lo soleva
    visitare; per il che egli per riverenza rizzatosi a sedere sul letto, contando
30   il mal suo e gli accidenti di quello, mostrava tuttavia quanto aveva offeso
    Dio e gli uomini del mondo non avendo operato nell'arte come si conve-
    niva. Onde gli venne un parossismo messaggiero della morte; per la
    qual cosa rizzatosi il re e presoli la testa per aiutarlo e porgerli favore
    acciò che il male lo alleggerisse, lo spirito suo, che divinissimo era, cono-
35   scendo non potere avere maggiore onore, spirò in braccio a quel re, nella
    età sua d'anni LXXV.
    Dolse la perdita di Lionardo fuor di modo a tutti quegli che l'avevano
    conosciuto, perché mai non fu persona che tanto facesse onore alla pittura.
- pagina 36 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda