Volume 3

Edizione Giuntina
   
VITA D'ANTONIO E PIERO POLLAIUOLI.
   
PITTORI E SCULTORI FIORENTINI.
    Molti di animo vile cominciano cose basse, a' quali crescendo poi
    l'animo, con la virtù cresce ancora la forza et il valore, di maniera
5   che salendo a maggiori imprese aggiungono vicino al cielo co' bel-
    lissimi pensier' loro; et inalzati dalla fortuna, si abbattono bene spesso
    in un principe buono, che trovandosene ben servito, è forzato remu-
    nerare in modo le lor fatiche che i posteri di quegli ne sentino lar-
    gamente e utile e comodo. Laonde questi tali caminano in questa
10   vita con tanta gloria a la fine loro, che di sé lasciano segni al mondo
    di maraviglia, come fecero Antonio e Piero del Pollaiuolo,
    molto stimati ne' tempi loro per quelle rare virtù ch'e' si avevano
    con la loro industria e fatica guadagnate. Nacquero costoro nella
    città di Fiorenza, pochi anni l'uno dopo l'altro, di padre assai bas-
15   so e non molto agiato; il quale conoscendo per molti segni il buo-
    no et acuto ingegno de' suoi figliuoli, né avendo il modo a indiriz-
    zargli a le lettere, pose Antonio all'arte dello orefice con Barto-
    luccio Ghiberti, maestro allora molto eccellente in tale esercizio, e
- pagina 499 -

Edizione Torrentiniana
   
ANTONIO E PIERO POLLAIUOLI.
20  
PITTORI E SCULTORI FIORENTINI.
    Molti di animo vile cominciano cose basse, a' quali crescendo poi l'ani-
    mo, con la virtù cresce ancora la forza et il valore, di maniera che salen-
    do a maggiori imprese aggiungono vicino al cielo co' bellissimi pensier'
    loro; et inalzati dalla fortuna, si abbattono bene spesso in un principe
25   buono e santo che aùggiusta fede si salda alle loro parole, che fidatosi di
    essi e trovandosene ben servito ne' suoi disegni, è forzato remunerare in
    modo le lor fatiche che i posteri di quegli sino in quinta generazione ne
    sentino largamente ed utile e comodo. Laonde questi tali caminano in
    questa vita con tanta gloria a la fine loro, che di sé lasciano segni al
30   mondo di maraviglia, come fecero Antonio e Piero del Pollaiuolo, molto
    stimati ne' tempi loro per quelle rare virtù che e' si avevano guadagnate
    co' loro sudori. Nacquero costoro nella città di Fiorenza, pochi anni
    l'uno dopo l'altro, di padre assai basso e non molto agiato; il quale co-
    noscendo per molti segni il buono et acuto ingegno de' suoi figliuoli, non
35   avendo il modo a indirizzargli a le lettere, pose Antonio alla arte dello
- pagina 499 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda