Volume 3

Edizione Giuntina
    l'arte col mezzo della scienza diventa molto più perfetta e più ricca,
    sì perché i consigli e gli scritti de' dotti artefici hanno in sé maggior
    efficacia e maggior credito che le parole o l'opere di coloro che non
    fanno altro che un semplice esercizio, o bene o male che se lo facciano.
5   E che tutte queste cose siano vere si vede manifestamente in Leon
    Batista Alberti, il quale, per avere atteso alla lingua latina e dato ope-
    ra all'architettura, alla prospettiva et alla pittura, lasciò i suoi libri
    scritti di maniera che, per non essere stato fra gl'artefici moderni chi
    le abbia saputo distendere con la scrittura, ancorché infiniti ne siano
10   stati più eccellenti di lui nella pratica, e' si crede comunemente (tanta
    forza hanno gli scritti suoi nelle penne e nelle lingue de' dotti) che
    egli abbia avanzato tutti coloro che hanno avanzato lui con l'operare.
    Onde si vede per esperienza, quanto alla fama et al nome, che fra
    tutte le cose gli scritti sono di maggior forza e di maggior vita, atteso-
15   ché i libri agevolmente vanno per tutto e per tutto si acquistano
    fede, pure che siano veritieri e senza menzogne. Non è maraviglia,
    dunque, se più che per l'opere manuali è conosciuto per le scritture
- pagina 284 -

Edizione Torrentiniana
    perfetta e più ricca, sì perché gli scritti et i consigli de' dotti artefici
    hanno in sé molto maggiore efficacia et acquistansi maggior credito che
20   le parole o le opere di coloro che non sanno altro che il semplice esercizio,
    o bene o male che essi lo faccino: ché invero leggendo le istorie e le
    favole et intendendole, un capriccioso maestro megliora continovamente
    e fa le sue cose con più bontà e con maggiore intelligenzia che non fan-
    no gli illiterati. E che questo sia il vero manifestamente si vede in Leon
25   Batista Alberti fiorentino, il quale, per avere atteso alla lingua latina
    e dato opera alla architettura, alla prospettiva et alla pittura, lasciò i
    suoi libri scritti in maniera che, per non essere stato fra gli artefici mo-
    derni chi le abbia saputo distendere con la scrittura, ancora che infiniti
    ne abbiamo avuti più eccellenti di lui nella pratica, e' si crede commu-
30   nemente (tanta forza hanno gli scritti suoi nelle bocche de' dotti) che egli
    abbia avanzato tutti coloro che lo avanzarono con l'operare. E vedesi
    per il vero, quanto a lo accrescere la fama et il nome, che fra tutte le
    cose gli scritti sono e di maggior forza e di maggior vita, attesoché i libri
    agevolmente vanno per tutto e per tutto si acquistan fede, purché e'
35   siano veritieri e senza menzogne; per il che qualunque paese può cono-
    scere il valore dello ingegno e le belle virtù di altrui molto più che per le
    opere manuali, che rare volte posson mutarsi da quel luogo ove elle son
    poste. Non è maraviglia, dunque, se più che per le opere manuali è conosciuto
- pagina 284 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda