Volume 3

Edizione Giuntina
    se bene colui che doveva con tutte le forze ingegnarsi di ac-
    crescergli gloria e nome per aver appreso da lui tutto quello che sa-
    peva, come empio e maligno cercò d'anullare il nome di Piero suo
    precettore, e usurpar quello onore, che a colui solo si doveva, per
5   se stesso, publicando sotto suo nome proprio, cioè di fra' Luca dal
    Borgo, tutte le fatiche di quel buon vecchio; il quale, oltre le scienze
    dette di sopra, fu eccellente nella pittura.
    Nacque costui nel Borgo a San Sepolcro, che oggi è città ma non
    già allora, e chiamossi dal nome della madre della Francesca, per
10   essere ella restata gravida di lui quando il padre e suo marito morì,
    e per essere da lei stato allevato et aiutato a pervenire al grado che la
    sua buona sorte gli dava. Attese Pietro nella sua giovenezza alle ma-
    tematiche, et ancora che d'anni quindici fusse indiritto a essere pit-
    tore, non si ritrasse però mai da quelle; anzi facendo maraviglioso
15   frutto et in quelle e nella pittura, fu adoperato da Guidobaldo Feltro,
    duca vecchio d'Urbino, al quale fece molti quadri di figure piccole
    bellissimi, che sono andati in gran parte male, in più volte che quello
    Stato è stato travagliato dalle guerre. Vi si conservarono nondimeno
    alcuni suoi scritti di cose di geometria e di prospettive, nelle quali
20   non fu inferiore a niuno de' tempi suoi né forse che sia stato in altri
    tempi già mai, come ne dimostrano tutte l'opere sue piene di pro-
    spettive, e particularmente un vaso in modo tirato a quadri e facce
    che si vede dinanzi, di dietro e dagli lati, il fondo e la bocca: il che
- pagina 258 -

Edizione Torrentiniana
    accrescerli nome e fama per aver pure appreso da lui tutto quello che e'
25   sapeva, non come grato e fedele discepolo, ma come empio e ma-
    ligno nimico, annullato il nome del precettore, usurpatosi il tutto, dette
    in luce sotto nome suo proprio, cioè di fra' Luca dal Borgo, tutte le fati-
    che di quel buon vecchio; il quale, oltra le scienzie dette di sopra, fu
    eccellente nella pittura e molto onorato et amato universalmente al pari
30   d'ogni altro della età sua.
    Costui nacque nel Borgo detto, a' dì nostri fatto città, e chiamossi della
    Francesca dal nome di sua madre, per esser quella restatane gravida quan-
    do il padre suo si morì, e per essere stato da lei allevato e nutrito con ogni
    sollecitudine e diligenzia perché e' potesse venire al grado che la sua buona
35   sorte gli dava. Attese Pietro nella sua giovanezza alle matematiche, et
    ancora che di anni XV fusse indiritto ad esser pittore, non si ritrasse già
    mai da quelle, anzi faccendo mirabil frutto et in esse e nella pittura, fu
    adoperato da Guidobaldo Feltro, duca vecchio d'Urbino, in molti disegni.
- pagina 258 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda