Volume 1

Edizione Giuntina
   
PROEMIO DI TUTTA L'OPERA
    Soleano gli spiriti egregii in tutte le azzioni loro, per uno acceso
    desiderio di gloria, non perdonare ad alcuna fatica, quantunche gra-
    vissima, per condurre le opere loro a quella perfezzione che le ren-
5   desse stupende e maravigliose a tutto il mondo; né la bassa fortuna
    di molti poteva ritardare i loro sforzi dal pervenire a' sommi gradi,
    sì per vivere onorati e sì per lasciare ne' tempi avenire eterna fama
    d'ogni rara loro eccellenza. Et ancora che di così laudabile studio e
    desiderio fussero in vita altamente premiati dalla liberalità de' prin-
10   cipi e dalla virtuosa ambizione delle republiche, e dopo morte an-
    cora perpetuati nel cospetto del mondo con le testimonanze delle
    statue, delle sepulture, delle medaglie et altre memorie simili, la
    voracità del tempo nondimeno si vede manifestamente che non solo
    ha scemate le opere proprie e le altrui onorate testimonanze di una
15   gran parte, ma cancellato e spento i nomi di tutti quelli che ci sono
    stati serbati da qualunque altra cosa che dalle sole vivacissime e
    pietosissime penne delli scrittori. La qual cosa più volte meco stesso
    considerando, e conoscendo non solo con l'esempio degli antichi
- pagina 9 -

Edizione Torrentiniana
   
PROEMIO
20   Solevano gli spiriti egregii in tutte le azzioni loro, per uno acceso de-
    siderio di gloria, non perdonare ad alcuna fatica, quantunche gravis-
    sima, per condurre le opere loro a quella perfezzione che le rendesse stu-
    pende e maravigliose a tutto il mondo; né la bassa fortuna di molti po-
    teva ritardare i loro sforzi del pervenire a' sommi gradi, sì per vivere
25   onorati e sì per lasciare ne' tempi avenire eterna fama d'ogni rara loro
    eccellenza. Et ancora che di così laudabile studio e desiderio fussero in
    vita altamente premiati dalla liberalità de' principi e dalla virtuosa am-
    bizione delle republiche, e dopo morte ancora perpetuati nel conspetto
    del mondo con le testimonanze delle statue, delle sepulture, delle me-
30   daglie et altre memorie simili, la voracità del tempo nondimeno si vede
    manifestamente che non solo ha scemate le opere proprie e le altrui
    onorate testimonanze di una gran parte, ma cancellato e spento i nomi
    di tutti quelli che ci sono stati serbati da qualunque altra cosa che
    dalle sole vivacissime e pietosissime penne delli scrittori. La qual cosa
35   più volte meco stesso considerando, e conoscendo non solo con l'esempio
    degli antichi ma de' moderni ancora che i nomi di moltissimi vecchi e
- pagina 9 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda