Volume 1

Edizione Giuntina
   
CapitoloXXXIII
   
Del niello e come per quello abbiamo le stampe di rame; e come
   
s'intaglino gl'argenti per fare gli smalti di basso rilievo e simil-
   
mente si ceselino le grosserie.
5   Il niello, il quale non altro che un disegno tratteggiato e dipinto
    su lo argento come si dipigne e tratteggia sottilmente con la penna,
    fu trovato dagli orefici fino al tempo degli antichi, essendosi veduti
    cavi co' ferri ripieni di mistura negli ori et argenti loro. Questo si
    disegna con lo stile su lo argento che sia piano e s'intaglia col bulino,
10   che un ferro quadro tagliato a unghia da l'uno degli angoli a l'altro
    per isbieco, che cos calando verso uno de' canti lo fa pi acuto e ta-
    gliente da' due lati e la punta di esso scorre e sottilissimamente in-
    taglia. Con questo si fanno tutte le cose che sono intagliate ne' me-
    talli per riempierle o per lasciarle vte, secondo la volont dell'arte-
15   fice. Quando hanno dunque intagliato e finito col bulino, pigliano
    argento e piombo e fanno di esso al fuoco una cosa che incorporata
    insieme nera di colore e frangibile molto e sottilissima a scorrere.
    Questa si pesta e si pone sopra la piastra dell'argento dov' l'intaglio,
- pagina 165 -

Edizione Torrentiniana
   
Capitolo XXXIII
20  
Del niello e come per quello abiamo le stampe di rame; e come
   
si intaglino gl'argenti per fare gli smalti di basso rilievo e simil-
   
mente si ceselino le grosserie.
    Il niello, il quale non altro che un disegno tratteggiato e dipinto su lo
    argento come si dipigne e tratteggia sottilmente con la penna, fu trovato
25   dagli orefici fino al tempo degli antichi, essendosi veduti cavi co' ferri
    ripieni di mistura negli ori et argenti loro. Questo si disegna con lo stile
    su lo argento che sia piano e si intaglia col bulino, ch' un ferro qua-
    dro tagliato a unghia da l'uno degli angoli a l'altro per isbieco,
    che cos calando verso uno de' canti lo fa pi acuto e tagliente da' due
30   lati e la punta di esso scorre e sottilissimamente intaglia. Con questo si
    fanno tutte le cose che sono intagliate ne' metalli per riempierle o per
    lasciarle vte, secondo la volont dello artefice. Quando hanno dunque
    intagliato e finito col bulino, pigl[i]ano argento e piombo e fanno di esso
    al fuoco una cosa ch'incorporata insieme nera di colore e frangibile
35   molto e sottilissima a scorrere. Questa si pesta e si pone sopra la piastra
- pagina 165 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda