Volume 1

Edizione Giuntina
    E perché dove si è ragionato delle pietre e marmi di tutte le sorti
    non si è fatto menzione d'alcuni mistî nuovamente trovati dal signor
    duca Cosimo, dico che l'anno 1563 Sua Ecc[ellenza] ha trovato ne'
    monti di Pietrasanta, presso alla villa di Stazzema, un monte che
5   gira 2 miglia et altissimo, la cui prima scorza è di marmi bianchi
    ottimi per fare statue, il disotto è un mischio rosso e gialliccio, e
    quello che è più adentro è verdiccio, nero, rosso e giallo, con altre
    varie mescolanze di colori; e tutti sono in modo duri che quanto più
    si va adentro si trovano maggior' saldezze, et insino a ora vi si vede
10   da cavar colonne di quindici in venti braccia. Non se n'è ancor messo
    in uso, perché si va tuttavia facendo d'ordine di Sua Ecc[ellenza] una
    strada di tre miglia per potere condurre questi marmi dalle dette cave
    alla marina: i quali mischî saranno, per quello che si vede, molto a
    proposito per pavimenti.
15  
CapitoloXXXI
   
Del musaico di legname cioè delle tarsie, e dell'istorie
   
che si fanno di legni tinti e commessi
   
a guisa di pitture.
    Quanto sia facil cosa l'aggiugnere all'invenzioni de' passati qual-
20   che nuovo trovato sempre, assai chiaro ce lo dimostra non solo il pre-
    detto commesso de' pavimenti, che senza dubbio vien dal musaico,
    ma le stesse tarsie ancora e le figure di tante varie cose che, a simili-
    tudine pur del musaico e della pittura, sono state fatte da' nostri
    vecchi di piccoli pezzetti di legno commessi et uniti insieme nelle
- pagina 155 -

Edizione Torrentiniana
25  
CapitoloXXXI
   
Del musaico di legname cioè de le tarsie, e de le istorie
   
che si fanno di legni tinti e commessi
   
a guisa di pitture.
    Quanto sia facil cosa lo aggiugnere alle invenzioni de' passati qualche
30   nuovo trovato sempre, assai chiaro ce lo dimostra non solo il predetto
    commesso de' pavimenti, che senza dubbio viene dal musaico, ma le
    stesse tarsie ancora e le figure di tante varie cose che, a similitudine pur
    del musaico e della pittura, sono state fatte da' nostri vecchi di piccoli
    pezzetti di legno commessi et uniti insieme nelle tavole del noce e colorati
- pagina 155 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda