Volume 1

Edizione Giuntina
    storie di quelle con alcune statue tramez[z]ate, che in questo genere
    hanno grandissima grazia.
    Quelle poi che si fanno per archi, comedie o feste, si lavorano poi
    che la tela sia data di terretta, cioè di quella prima terra schietta da
5   far vasi temperata con colla; e bisogna che essa tela sia bagnata di
    dietro mentre l'artefice la dipigne, a ciò che con quel campo di terretta
    unisca meglio li scuri et i chiari della opera sua; e si costuma tem-
    perare i neri di quelle con un poco di tempera, e si adoperano biacche
    per bianco e minio per dar rilievo alle cose che paiono di bronzo, e
10   giallolino per lumeggiare sopra detto minio; e per i campi e per gli
    scuri le medesime terre gialle e rosse et i medesimi neri che io dissi
    nel lavorare a fresco, i quali fanno mez[z]i et ombre. Ombrasi ancora
    con altri diversi colori altre sorte di chiari e scuri, come con terra-d''ombra,
    alla quale si fa la terretta di verde-terra e gialla e bianco;
15   similmente con terra-nera, che è un'altra sorte di verde-terra e nera,
    che la chiamono verdaccio.
- pagina 141 -

Edizione Torrentiniana
    statue tramez[z]ate, che in questo genere hanno grandissima grazia.
    Quelle poi che si fanno per archi, comedie o feste, si lavorano che la
    tela sia data di terretta, cioè di quella prima terra schietta da far vasi
20   temperata con colla; e bisogna che essa tela sia bagnata di dietro mentre
    lo artefice la dipigne, a ciò che con quel campo di terretta unisca meglio
    li scuri et i chiari della opera sua; e si costuma temperare i neri di
    quelle con un poco di tempera, e si adoperano biacche per bianco e
    minio per dar rilievo alle cose che paiono di bronzo, e giallolino per lu-
25   meggiare sopra detto minio; e per i campi e per gli scuri le medesime terre
    gialle e rosse et i medesimi neri che io dissi nel lavorare a fresco, i quali
    fanno mez[z]i et ombre. Ombrasi ancora con altri diversi colori altre
    sorti di chiari e scuri, come con terra-d''ombra, alla quale si fa la terretta
    di verde-terra e gialla e bianco; similmente con terra-nera, che è un'altra
30   sorte di verde-terra e nera, che lo chiamono verdaccio.
- pagina 141 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda