Volume 1

Edizione Giuntina
    pittura. E certo i nostri vecchi, come amorevoli dell'arte, trovarono il
    tirarli per via di linee in prospettiva - il che non si poteva fare prima -,
    e li ridussero tanto inanzi che oggi s'ha la vera maestria di farli. E
    quegli che li biasimano (dico delli artefici nostri) sono quelli che
5   non li sanno fare e che, per alzare se stessi, vanno abassando al-
    trui. Et abbiamo assai maestri pittori i quali, ancora che valenti,
    non si dilettano di fare scórti e nientedimeno, quando gli veggono
    belli e difficili, non solo non gli biasimano, ma gli lodano somma-
    mente.
10   Di questa specie ne hanno fatto i moderni alcuni che sono a pro-
    posito e difficili, come sarebbe a dir in una volta le figure che guar-
    dando in su scortano e sfuggono; e questi chiamiamo al di sotto insł,
    ch'ąnno tanta forza ch'eglino bucano le volte. E questi non si pos-
    sono fare se non si ritraggono dal vivo, o con modelli in altezze
15   convenienti non si fanno fare loro le attitudini e le movenzie di tali
    cose. E certo in questo genere si recano in quella difficultą una somma
    grazia e molta bel[l]ezza, e mostrasi una terribilissima arte. Di questa
    specie troverrete che gli artefici nostri, nelle Vite loro, hanno dato
    grandissimo rilievo a tali opere e condottele a una perfetta fine, on-
20   de hanno conseguito lode grandissima. Chiamansi scórti di sotto insł,
- pagina 123 -

Edizione Torrentiniana
    nostri vecchi, come amorevoli de l'arte, trovarono il tirarli per via di li-
    nee in prospettiva - che non si poteva fare prima -, pure li ridussero
    tanto innanzi che oggi s'ha la vera maestria di farli. E quegli che li bia-
    simano (dico delli artefici nostri) sono quelli che non li sanno fare e che,
25   per alzare se stessi, vanno abassando altrui. Et abbiamo assai maestri
    pittori i quali, ancora che valenti, non si dilettano di fare scórti e
    nientedimeno, quando gli veggono belli e difficili, non solo non gli biasi-
    mano, ma gli lodano sommamente.
    Di questa specie ne hanno fatto i moderni alcuni che sono a proposito
30   e difficili, come sarebbe a dir in una volta le figure che guardando in su
    scortano e sfuggono; e questi chiamiamo al di sotto insł, ch'ąnno tanta
    forza ch'eglino bucano le volte. E questi non si possono fare se non si
    ritraggono dal vivo, o con modelli in altezze convenienti non si fanno
    fare loro le attitudini e le movenzie di tal' cose. Certo che in questo gene-
35   re si recano in quella difficultą una somma grazia et una gran bellez-
    za, e mostrasi una terribilissima arte. Di questa specie troverrete che
    gli artefici nostri, nelle Vite loro, hanno dato grandissimo rilievo a tali
    opere e condottele a una perfetta fine, onde hanno conseguito lode grandissima.
- pagina 123 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda