Volume 1

Edizione Giuntina
    serra pez[z]ami piccoli di mattoni o di tufi, a cagione che le punte o
    capi di quegli tenghino il primo stucco grosso e bozzato; et appresso
    lo va finendo con pulitezza e con pacienza che e' si rassodi. E mentre
    che egli indurisce, l'artefice lo va diligentemente lavorando e ripulen-
5   dolo di continovo co' pennelli bagnati, di maniera che e' lo conduce a
    perfezzione come se e' fusse di cera o di terra. Con questa maniera
    medesima di chiovi e di ferramenti fatti aposta e maggiori e minori
    secondo il bisogno, si adornano di stucchi le volte, gli spartimenti e
    le fabbriche vecchie, come si vede costumarsi oggi per tutta Italia
10   da molti maestri che si son dati a questo esercizio. Né si debbe dubi-
    tare di lavoro così fatto come di cosa poco durabile, perché e' si con-
    serva infinitamente et indurisce tanto nello star fatto, che e'
    diventa col tempo come marmo.
   
CapitoloXIIII
15  
Come si conducono le figure di legno e che legno sia buono a farle.
    Chi vuole che le figure del legno si possino condurre a perfezzione,
    bisogna che e' ne faccia prima il modello di cera o di terra, come dicemmo.
- pagina 108 -

Edizione Torrentiniana
    pez[z]ami piccoli di mattoni o di tufi, a cagione che le punte o capi
    di quegli tenghino il primo stucco grosso e bozzato; et appresso lo va fi-
20   nendo con pulitezza e con pazienzia che e' si rassodi. E mentre che egli
    indurisce, lo artefice lo va diligentemente lavorando e ripulendolo di
    continovo co' pennelli bagnati, di maniera che e' lo conduce a perfezzione
    come se e' fusse di cera o di terra. Con questa maniera medesima di chiovi
    e di ferramenti fatti aposta e maggiori e minori secondo il bisogno,
25   si adornano di stucchi le volte, gli spartimenti e le fabbriche vecchie,
    come si vede costumarsi oggi per tutta Italia e da molti maestri che si
    son dati a questo esercizio. Né si debbe dubitare di lavoro così fatto come
    di cosa poco durabile, perché e' si conserva infinitamente et indurisce
    tanto nello star fatto, che e' diventa col tempo come marmo.
30  
CapitoloXIIII
   
Come si conducono le figure di legno e che legno sia buono
   
a farle.
    Chi vuole che le figure dil legno si possino condurre a perfezzione, bi-
    sogna che e' ne faccia prima il modello di cera o di terra, come dicemmo.
- pagina 108 -
pagina precedentepagina successiva

Selezione esplicita di una pagina

Volume:
Pagina:
Testi Consultabili | Indice dell'Opera | Nuova Ricerca | Legenda